David Finch!

Mi ero scritta un mini post su un block-notes da mettere qui nel mio blog, ma col senno di poi ho preferito ricominciarne uno daccapo. Per quante frasi scriva sul mio incontro con David Finch, nessuna riesce a spiegare l’emozione che ho provato. Quindi mi accontento di dirvi quel che è successo in modo easy. Ho fatto 8 ore filate di treno il 30 aprile, per arrivare a Napoli alle 14.00 e sentirmi dire che Finch c’era stato tutto il giorno prima e aveva firmato dediche fino alle 20.00, e che non aveva confermato la presenza per il giorno dopo. Forse sarebbe arrivato per le 17.30, quindi nel frattempo ho girato per la fiera, tra case editrici e cosplayer appassionati di Ramen (come facessero a mangiare Ramen bollente sotto un sole che spaccava le pietre, questo resta un mistero…). Al solito ho trovato persone gentilissime e più che disponibili nel darmi consigli sulle mie inchiostrazioni. Alle 17.00 mi sono appostata allo stand DC, e dopo poco è apparso David Finch. Per fortuna ero la prima e, book alla mano, gli ho chiesto se aveva del tempo da dedicarmi. Più che gentile, ha guardato le inchiostrazioni sulle sue matite. La cosa pazzesca è che mi aspettavo delle critiche, dei suggerimenti, e invece nulla: guardava ogni tavola e aveva un’espressione veramente colpita, che in italiano potrei riassumere con un “Minchia!”… e infatti più di una volta mi ha detto “Amazing!”. Felicità a Palla. Aver incontrato il disegnatore che mi ha fatto prendere la decisione di diventare un’inchiostratrice, colui per il quale vorrei inchiostrare, e sentirmi dire solo cose belle è stato fenomenale. Mi ha detto che ho una bella mano, che ho fatto cose difficili che un inchiostratore esperto evita di fare, insomma che vado da dio. Mi sono lanciata e gli ho chiesto se potevo lavorare per lui (inglese medio-sorriso isterico) e giustamente non mi ha detto né sì né no, ma mi ha chiesto i miei contatti, e mi ha dato la sua mail. Mi ha chiesto i miei contatti! Cose allucinanti. Lunedì inizierò a scrivergli, sperando che abbia tempo per rispondermi, e anche solo di mandarmi alcune tavole per migliorarmi, dato che lui stesso ho detto “Se alcune sono un po’ imprecise, è perché in internet la risoluzione è bassa”. Fine del post. Visto che non dice nulla di che? Nel senso, non dice quanto sono rimasta allucinata-felice-allucinata-felice-ecc. Ma credo si possa immaginare. Non ho più parole, e credo che scrivere altro non serva a nulla… quindi vi lascio qui!  : )

Baci baci!

Annunci

4 thoughts on “David Finch!

  1. Sono felice come una pasquetta paggetta per te. Te li meriti tutti i complimenti che ti ha fatto e ti auguro un in culo a balenottero mannaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...