Lucca alle porte

Lucca si avvicina! E finalmente ho un po’ di tempo, dopo un mese impegnatissimo, per aggiornare il blog. Preparare tutto per la fiera (per me) più importante dell’anno mi ha quasi uccisa, ma siamo in dirittura di arrivo, quindi posso dirmi finalmente soddisfatta. Tra tavolette grafiche che decidono di morire dopo anni di onorato servizio proprio nel momento di estremo bisogno, stampe del libro che saltano a causa incompetenze della tipografia e giornate e nottate perse ad imparare nuovi programmi per pc, ce l’ho fatta!
Vi posto la copertina del mio secondo libro erotico/umoristico, “Ah, l’Amour! 2”. Quest’anno è un piccolissimo omaggio alle “Bisce d’acqua” di Gustav Klimt, uno dei miei quadri preferiti.

copertina 100dpi

Nel libro di quest’anno, oltre a 70 vignette (20 in più dell’anno scorso) umoristiche a sfondo erotico da ritagliare, appendere e regalare, trovate i sexy buoni omaggio per la coppia, l’Eroscopo 2015 per sapere cosa vi riserverà il nuovo anno sotto le lenzuola, e il Gioco dell’Oca sexy, da ritagliare e fare con chi volete. In più ci sono dieci fantasie erotiche scritte da voi che finalmente prendono forma!

volantino facebook

Per chi acquista il libro, oltre alla mia dedica, ci saranno i segnalibri cetriolosi e i preservativi con scatoletta disegnata da me… e mi è venuta l’idea di applicare il timbro dell’amore (o del sesso, come preferite) a chi compra il libro. Quindi preparatevi ad essere marchiati!

segna

giusto

Siamo in Self Area, stand S07, Slowcomix. Siamo lo stand più erotico di tutto Lucca Comics and Games 2014, venite a trovarci!

mappa stand

Per informazioni o per ordinare il libro (con dedica) basta una mail a slowcomix@gmail.com, per seguire Slowcomix cliccate qui e per la pagina facebook di Rotario mettete mi piace qui! Tra l’altro ringrazio tutti per i 200 mi piace raggiunti ieri! Verso l’infinito ed oltre!

200mi piace

Devo sistemare ancora tantissime cose, il 2014 è stato l’anno più pieno della mia vita, ci sono ancora un sacco di cose da fare e nuovi progetti a cui pensare. Per ora però voglio concentrarmi al meglio ed impegnarmi al massimo per Lucca, ed ora voglio rilassarmi un paio di giorni sennò impazzisco.
Vi aspetto a Lucca, ciao!

Ah, l’Amour 2

Seconda vignetta di “Ah, l’Amour 2”. Qui vedete anche il “Making of” delle mie strisce: generalmente scrivo le mie idee su un bloc notes, e quelle che mi sembrano “funzionare” più delle altre le disegno direttamente a Photoshop, dallo schizzo al definitivo.
Enjoy, e se vi piace condividete!

definitivi1

uscita2def

Il mio primo libro!

Ciao a tutti! Oggi è una giornata un po’ grigia e non so se riuscirò a scrivere questo post con la solita spinta entusiasta ma tenterò, anche perché un po’ se la merita: sta per uscire il mio primissimo libro a fumetti! Questa pubblicazione per me assume un’importanza speciale, perché se ripenso all’ottobre 2012 Tutto stava finendo e mi sembra incredibile dire che il vento finalmente soffia nella giusta direzione, soprattutto perché io ho deciso di darmi una spinta positiva. Detto questo, ovviamente, non ce l’avrei mai fatta senza la proposta e l’aiuto professionale di Alessio Bilotta, presidente della Slowcomix. Alessio ha visto i miei disegni erotico-umoristici (come quelli che ho postato tempo fa qui sul blog) su facebook e mi ha proposto di raccoglierli in un libretto per presentarlo a Lucca Comics 2013; ho avuto fortuna anche perché la Slowcomix presenta nella stessa occasione il primo libro erotico di Madame Turquoise ed André Delattre e, dato che il tema trattato è lo stesso, la proposta è venuta di conseguenza.
Il tempo non era dalla mia parte perché la scadenza era a fine settembre e così, da fine agosto, ho raccolto velocemente vecchie e nuove idee, cercando di disegnarle con uno stile più lineare ed omogeneo possibile. La tecnica è in digitale (mi sembrava più adatta all’idea di “freschezza” che volevo dare ai disegni) e il formato del libro è un A5 orizzontale. Mi piace molto perché abbiamo deciso di farlo rilegare con una piccola spirale d’acciaio nera, per “impreziosirlo”.
Non è stato facile scrivere di sesso senza entrare nella banalità ed ho voluto puntare sui luoghi comuni cercando di volgerli a mio favore, parlandone ironicamente.
E’ difficile anche parlare di sesso essendo una donna, con il dubbio che possano etichettarti come una ragazza facile. Ma, no. Tutte le donne parlano di sesso, perché piace al genere femminile quanto al genere maschile. E qui forse vorrei dilungarmi rivolgendomi a tutti quelli che “se una donna parla di sesso è indubbiamente una tro*a”. Sinceramente mi stupisco quando mi trovo davanti una persona che vede il sesso come assoluto tabù, o che etichetta i miei disegni come pornografici. Tempo fa dicevo ad una ragazza che avrei voluto posare per un corso di nudo ed alcuni giorni dopo mi ha chiesto: “Allora, sei andata a fare disegni porno?”. So che è totalmente diverso lo studio dell’anatomia umana rispetto al concetto di erotismo, ma volevo solo riportare un piccolo esempio di riscontro che si può trovare nella realtà chiusa di questi paesini.
Tornando a noi, credo che la linea che separa l’erotismo dal porno sia veramente sottile, e fin troppo se ne dibatte. Se devo parlarne riferendomi strettamente al campo dei fumetti credo che, fondamentalmente, un buon fumetto erotico stia in piedi grazie alla sceneggiatura. Non ho mai, ad esempio, apprezzato Milo Manara per le sue trame, e la sua opera che preferisco è “El Gaucho”, scritta da Hugo Pratt. Se non c’è una storia coerente, se i dialoghi sono pressoché inesistenti e esistono solo “per riempire” le vignette, mi sembra che alla lunga ci si nasconda sotto l’etichetta di “erotico” solo per avere la scusa di mostrare tette e culi. Non togliendo ovviamente nulla al disegno, perché Manara è un Maestro, ma sinceramente trovo più espressività e sentimento nei nudi di Gipi o Toppi.
Nel mio libro non c’è una storia, ogni vignetta è fine a sé stessa e non ho avuto la difficoltà di scrivere una sceneggiatura più lunga. Ma ho cercato comunque di non cadere nella banalità, di disegnare situazioni “leggere” e divertenti, che riguardino la vita di tutti i giorni. Mi sono ispirata molto alle coppie di fidanzati innamorati, perché credo (sì, sarò banalmente sentimentale) che il miglior sesso si faccia quando c’è un buon feeling mentale, quando si può parlare liberamente delle proprie fantasie senza sentirsi in imbarazzo e quando c’è sempre il desiderio di conoscersi.
Insomma, più che altro mi è piaciuto parlare del sesso “dal punto di vista femminile”. Avrei voluto approfondire l’idea del sesso visto degli uomini, ma il tempo scarseggiava e soprattutto non avrei voluto cadere in troppi stereotipi.
Spero di aver fatto un buon lavoro, al solito ci vedo un sacco di difetti ma è il mio primo libro e gli voglio un sacco di bene!
Altre due cose: le pagine si possono ritagliare ed appendere ed alla fine ci sono dei “sexy buoni omaggio” da regalare a chi volete, che saranno apprezzati di sicuro.
E- cosa che mi fa immensamente felice- la presentazione è stata curata da Alberto Pagliaro, autore di fumetti per Casterman, Delcourt, Dupuis, BD, Kleiner Flug (e tantissime altre che non vi sto ad elencare!) e mio professore quando studiavo alla Scuola Internazionale di Comics a Firenze. Sono davvero- davvero!- felice che Alberto abbia voluto incaricarsi della presentazione, perché oltre ad essere un bravo disegnatore di fumetti è anche molto severo con i giudizi!

Se avete voglia di acquistare il mio libro mi trovate allo stand Slowcomix (stand S48, nella Self Area) a Lucca Comics (da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre) per dediche e autografi!
Oppure lo potete ordinare scrivendo a: slowcomix@gmail.com

Un ringraziamento speciale va a Tommaso, che dopo otto (OTTO!) anni ha ancora voglia di conoscermi e di spronarmi ad inseguire i miei sogni, e spero che lui trovi la stessa forza in me. Ah, e grazie di aver organizzato il nostro matrimonio in Polinesia, Tom!

Sotto trovate la copertina (piccolo omaggio alla copertina di Macanudo n°1 di Ricardo Siri Liniers) e alcune vignette presenti nel libro.

Erotic Dreams


Ho sempre amato i fumetti erotici, in primis quelli di Milo Manara e Vittorio Giardino (autore di “Little Ego”). Se fossi un po’ più studiosa dell’anatomia umana mi sarei data da un bel po’ di tempo ai fumetti erotici, e non è detto che in futuro non mi metta seriamente a scrivere e disegnare storie sull’argomento. Sinceramente mi piacerebbe fare delle storie per tavole autoconclusive, perché a parere mio un albo erotico di 50 pagine, se non magistralmente scritto, rischia di cadere sul ripetitivo. Gli ultimi fumetti di Manara, per esempio, hanno delle trame che non mi fanno impazzire, e il suo fumetto che amo di più resterà sempre “El Gaucho” (scritto da Hugo Pratt). Vorrei leggere qualcosa di Manara-Jodorowsky, e appena avrò un bel po’ di soldi comprerò i loro fumetti. Quindi, aspettando che la voglia di studiare l’anatomia mi colga di soprassalto, continuo a disegnare le mie vignette erotiche-umoristiche (se così si può dire). Mi piace che l’argomento sia trattato con un minimo di leggerezza in modo da non cadere sul porno-idraulico che deve aggiustare il tubo-padrona di casa annoiata dalle prestazioni del marito-sesso-fine.  Insomma, nel 2012 oramai si può e si deve parlare di sesso in modo spensierato! Il messaggio principale che voglio dare nelle mie vignette è per le donne (non me ne vogliano a male gli uomini): donne, Cristo, è ora di svegliarsi! Non vi piace come il vostro ragazzo usa il suo attrezzo? DITEGLIELO! Vorreste più coccole/sesso/preliminari/etc? DITEGLIELO! Se il vostro uomo non è totalmente rincoglionito saprà essere illuminato dai vostri consigli, e ben volentieri vi darà ascolto. Se invece è un idiota totale che pensa solo al suo piacere, mollatelo: non ci avrete perso assolutamente niente, anzi! Nulla toglie, ovviamente, che anche noi donne dobbiamo essere disposte ad ascoltare i consigli che provengono dal nostro fiancé: se tra due persone non ci sono dialogo e scambi di vedute, sinceramente, non capisco perché debbano stare per forza insieme. Il sesso dev’essere divertimento!

Rock’n Roll!

Andrea